Migliori Chitarre Acustiche 2023: TOP 7 — guida all’Acquisto

Qual è la vostra definizione di buona chitarra acustica? Siete alla ricerca di uno strumento con un suono perfettamente bilanciato e siete disposti a spendere 500 euro o più per la migliore chitarra acustica? Oppure volete una chitarra per il campeggio e per suonare in cucina? In questo caso, non ha senso spendere una fortuna per uno strumento che offre il miglior rapporto qualità-prezzo. Per trovare la chitarra perfetta per voi, è importante stabilire a cosa volete che serva il vostro strumento. Abbiamo fatto del nostro meglio per aiutarvi a scegliere, compilando la classifica delle 7 migliori chitarre acustiche per tutti i tipi di scopi.

Сosa si vuole acquistare?

1


Yamaha F310

  • Chitarra acustica, tavola superiore in abete, tavola inferiore e manico in meranti, tastiera in nato, tastiera in palissandro, pioli cromati, colore naturale

2


Epiphone DR 100 Ebony

  • La Epiphone DR-100 è un’opzione ottimale ed economica per iniziare le lezioni di musica. La chitarra è adatta sia per l’esecuzione strumentale che vocale.

3


Fender CD 60

  • Chitarra acustica, forma del corpo – dreadnought, colore – nero, piano superiore – abete rosso, piano inferiore e manico – mogano, tastiera – mogano, copertura della tastiera – noce, ponte – noce, 20 tasti, profilo della tastiera – C, raggio della tastiera – 12′, soglia – Graph Tech NuBone, pioli – fusi, accessori – cromo

4


Ibanez V50NJP

  • Chitarra acustica, forma dreadnought, colore naturale, 20 tasti. Include custodia, accordatore, plettri, tracolla, borsa per accessori. Piano superiore, tastiera – mogano, tastiera – palissandro.

5


Taylor 114E

  • Chitarra acustica elettrica, corpo in noce, top deck in abete rosso, forma del corpo Grand Auditorium, custodia morbida inclusa

6


Takamine GD11M NS

  • Piano in mogano, colore naturale;:
    Suono ricco e brillante con bassi spaziosi;:
    Stile originale del ponte DREADNOUGHT CUTAWAY con una delicata finitura sul foro del risuonatore.

7


Gibson J-45

  • Chitarra elettroacustica, colore sanberst, piano superiore – abete rosso, piano inferiore e manico – mogano, tastiera – mogano, tastiera – palissandro, radius 12”. Profilo del bocchino – Slim Taper, 20 tasti, 24,75“. Materiale del top e della selletta – TUSQ. Pickup LR Baggs VTC, controllo volume e tono. Bretelle – Grover Rotomatics. Colore dei componenti – nichel. Custodia inclusa.

Ma prima di tutto, parliamo della differenza tra una chitarra classica e una chitarra acustica. Mentre la differenza è ovvia per i chitarristi professionisti, i principianti sono spesso confusi e non sanno cosa preferire, soprattutto perché questi tipi di chitarre si assomigliano.

Chitarra classica

La chitarra classica è caratterizzata  da un corpo compatto e affusolato e da un suono leggermente ovattato.Il manico  è corto e largo il che facilita  l’esecuzione degli accordi. Queste chitarre hanno corde in nylon, il suono è morbido, piano e profondo. Il suono dell’arpeggio è morbido e piacevole. La chitarra classica è adatta ai principianti: grazie alla morbidezza delle corde e all’ampio manico  imparare a suonare gli accordi sarà comodo e facile. Ma in seguito, quando si passa dalla classica all’acustica più dura, si potrebbero avere dei problemi.

Chitarra acustica

Il corpo grande offre un suono forte e vibrante. Anche le corde in metallo contribuiscono alla brillantezza del suono. Suonare queste corde non è facile, soprattutto per i principianti: dopo le prime lezioni i polpastrelli saranno doloranti, poi verranno le vesciche. L’acustica è fantastica  se vengono suonati brani rock.  Le chitarre acustiche sono ottime anche per suonare il blues. Si può suonare con un plettro, il suono sarà ancora più brillante e ricco.

In breve, è più facile imparare a suonare una chitarra classica: le corde non sono così dure, le dita non fanno così male ed è molto più comodo suonare gli accordi su un manico largo e corto. Gli strumenti acustici però suonano meglio in spazi aperti, quindi se volete acquistare una chitarra che userete per anni, una chitarra acustica potrebbe essere la scelta migliore. Le dita smetteranno di farvi male dopo una o due settimane di pratica regolare, vi abituerete al manico e imparerete a suonare accordi complessi in modo chiaro: ci vorrà del tempo, ma il risultato piacerà sicuramente sia a voi che a chi ascolterà la vostra performance.

Le 7 migliori chitarre acustiche per il 2023

Oggi esiste un’incredibile gamma di chitarre sul mercato, di diversi produttori, dimensioni e forme. Una scelta così ampia fa piacere in quanto diventa più facile trovare la chitarra perfetta per ogni esigenza e desiderio. Ma se un chitarrista non ha idea di cosa vuole acquistare (e questo capita spesso ai principianti che stanno imparando le basi della chitarra), non è raro che le chitarre si assomiglino ma suonino in modo diverso e che i venditori diano consigli diversi, a volte diametralmente opposti. Ovviamente non  si ha tanta voglia di sperimentare scegliendo una chitarra in base al colore o alla forma e rischiare il proprio denaro.

 Perché non abbiate l’imbarazzo della scelta,  abbiamo messo insieme le nostre 7 migliori chitarre acustiche per il 2023. Potete scoprire i prezzi attuali al momento della lettura di questo articolo controllando le offerte su Amazon o nei negozi di musica della vostra città.

Yamaha F310 Natural

Yamaha F310 Natural guitar

Un classico che non passa mai di moda. Yamaha è Yamaha. Un marchio giapponese nato nel 1887 e amato da decenni da musicisti principianti e professionisti. La Yamaha F310 Natural è caratterizzata da un suono equilibrato e  pulito, un manico comodo e un design classico. Il corpo della chitarra è in abete rosso, mentre le fasce e il fondo sono in meranti. Il manico è in nato e palissandro mentre il ponte è in palissandro. Se è alle prime armi a con  la chitarra questo modello sarebbe un’ottima scelta, anche per la ridotta profondità della tavola armonica. La praticità è un altro punto a favore: lo strumento non è pesante, non è troppo grande e non graffia troppo, quindi può essere facilmente portato fuori , ad esempio, a suonare nel parco. Il suono piacevole, con un sottile tocco metallico, è adatto al jazz e al blues, al rock e alla musica country.

Epiphone DR 100 Ebony EB

Epiphone DR 100 Ebony EB guitar

Un rinomato produttore americano di chitarre. Fino alla prima metà del ventesimo secolo, il marchio competeva con successo con i leader del settore: John Lennon suonava chitarre di questo produttore. Nel 1957, tuttavia, l’azienda è stata venduta a Gibson: Gibson ha deciso di mantenere il marchio, ma ha iniziato a produrre strumenti economici con questo nome. Non si tratta ovviamente di chitarre dell’epoca dei Beatles, ma di strumenti comunque molto validi per il loro prezzo. In particolare, il modello Epiphone DR 100 Ebony EB offre un suono profondo e chiaro, adatto sia ai principianti che ai chitarristi esperti. Il top  è in abete rosso, le fasce e il fondo in mogano, la tastiera in palissandro. I segni bianchi sulla tastiera facilitano l’orientamento e l’esecuzione di un assolo. La buona notizia è che la chitarra è disponibile in diversi colori: si può scegliere tra i modelli giallo-marrone, legno vero o nero.

Fender CD60 V3 BK 

Fender CD60 V3 BK guitar

Fender è il più grande produttore di chitarre al mondo. Il marchio americano è stato fondato nel 1946 e oggi produce chitarre classiche e acustiche in diverse fasce di prezzo. C’è la linea  Nylon per i principianti, c’è anche  la linea  acustica in legno esotico per un suono pieno: insomma, la scelta è ampia. . Se siete agli inizi e non sapete quale chitarra acustica acquistare, date un’occhiata alla Fender CD60 V3 BK.  Il manico è in palissandro, il top  in abete rosso, il fondo e le fasce in mogano. Una caratteristica distintiva è la presenza di sellette in osso sintetico, che garantiscono una buona trasmissione del suono al manico, creando un suono di qualità. Il manico della chitarra è comodo, il ponticello è posizionato in modo ottimale, quindi  lo strumento è facile e veloce da accordare.

Ibanez V50NJP Natural

Ibanez V50NJP Natural guitar

Il marchio giapponese che ha iniziato la sua attività nel 1908, si è ormai affermato come uno dei principali produttori di chitarre. Ha impianti di produzione in Cina, Giappone e Indonesia. La linea di chitarre Ibanez comprende modelli con corde in nylon e in metallo, per cui è facile scegliere una chitarra sia per un principiante che per un musicista esperto. In entrambi i casi si tratta di uno strumento di qualità: il legno viene essiccato in forno secondo una tecnica speciale, il che lo rende resistente e leggero. Il ponte e il manico della Ibanez V50NJP Natural sono realizzati in palissandro, la tavola armonica in abete rosso e il fondo e le fasce in mogano. Il risultato è uno strumento robusto che non vi deluderà quando sarete in campeggio e vi farà piacere   il suo suono ben bilanciato.

Taylor 114e

Taylor 114e guitar

Una delle migliori chitarre acustiche di fascia media, caratterizzata da un eccellente rapporto qualità-prezzo. La tavola armonica è in abete rosso. È stato aggiunto un preamplificatore. Lo strumento è caratterizzato da una risonanza melodica e da un tono brillante: suona benissimo sia con le dita che con un plettro.

Takamine GD11M-NS

Takamine GD11M-NS guitar

Un produttore giapponese che ha conquistato l’amore e la fiducia dei suoi clienti. Le chitarre di questo marchio sono state viste nelle mani di artisti come Bruce Springsteen e Jon Bon Jovi. Gli strumenti Takamine hanno un design caratteristico e riconoscibile: un manico asimmetrico e un ponte senza contatto. La tavola armonica e le fasce sono in mogano per un timbro più caldo e corposo. Il design elegante, la finitura raso naturale  e la resistenza ai graffi  piaceranno sicuramente sia ai principianti che ai professionisti. Gli uni e gli altri apprezzeranno la qualità del suono dello strumento.

Gibson J-45

Gibson J-45 guitar

Concludiamo la nostra selezione delle migliori chitarre acustiche con la J-45. Questa chitarra è un vero e proprio bestseller, che arricchirà la vostra collezione di strumenti, permettendovi di trarre il massimo piacere dal suonare. La J-45 è stata vista nelle mani di Miles Kennedy e Billy Joe Armstrong, Bob Dylan e Woody Guthrie. Il timbro forte, i bassi ricchi e le medie frequenze cantabili rendono lo strumento udibile in ogni circostanza.

Naturalmente, questo elenco non comprende tutte le chitarre degne di attenzione per i principianti e i musicisti professionisti.   Comunque, non sarà difficile trovare il proprio strumento tra questi sette.

Come scegliere la prima chitarra acustica

I musicisti esperti non hanno problemi a trovare la migliore chitarra acustica professionale, perché conoscono i requisiti dello strumento e concentrano la loro ricerca su di essi. Ma che dire dei principianti che non hanno la più pallida idea di quali criteri debba soddisfare una chitarra?

Abbiamo raccolto una guida per aiutarli a scegliere una chitarra acustica.

Ecco una regola generale: non dovreste avere fretta di scegliere. È meglio passare giorni o addirittura settimane a cercare il modello che fa per voi, piuttosto che affrettarvi e finire delusi dalla vostra scelta. Al momento della scelta concentratevi sulle seguenti caratteristiche.

Dimensioni

Le chitarre classiche e acustiche sono disponibili in diverse dimensioni:

  • Le chitarre con ponti piccoli sono adatte a bambini di età compresa tra i 4 e i 6 anni, nella misura 1/4;
  • chitarre più grandi, 1/2, sono una buona opzione per i giovani musicisti dai 6 ai 9 anni;
  • La misura che segue è ¾. Queste chitarre sono adatte agli adolescenti, tuttavia anche le donne e gli adulti con braccia non così lunghe scelgono spesso questi modelli. Le dimensioni compatte rendono questo strumento un compagno gradito per i viaggi o il campeggio;
  • le chitarre full-size 4/4 sono adatte agli adulti, ma a causa dell’ampia cassa di risonanza potrebbe essere difficile  trovare una posizione comoda con appoggiando la chitarra sulla gamba. . Inoltre, gli accordi larghi sulla tastiera sono talvolta difficili da suonare, soprattutto per i principianti.

Forma

Ci sono molte opzioni:

  • dreadnought. Un’opzione popolare tra le chitarre acustiche. È caratterizzata da un buon bilanciamento del volume, da un suono chiaro e brillante e da dimensioni adatte ai chitarristi;
  • Jumbo, Super Jumbo. Questi modelli hanno un corpo di grandi dimensioni, che a volte causa qualche difficoltà quando si suona: non tutti i musicisti si sentono a proprio agio con uno strumento di questo tipo. Allo stesso tempo, le chitarre jumbo e super jumbo sono caratterizzate da un basso ben definito, un suono penetrante e forte. Sono ideali per la ritmica con il plettro;
  • orchestra, auditorium. In breve, è analoga a una dreadnought, ma con una vita più stretta. Il suono è adatto per l’assolo e l’accompagnamento – non è molto forte ma è focalizzato;
  • Parloc, concerto, folk. Sono chitarre con la forma del corpo più piccola. Sono adatte per l’accompagnamento e per il fingerpicking;
  • Ovation. Gli strumenti Ovation hanno una tavola armonica in legno incollato o massiccio e un corpo in fibra di carbonio con bordi molto arrotondati. È la scelta ideale se si desidera lavorare con apparecchiature di registrazione o amplificazione;
  • La classica chitarra spagnola che haun manico spesso e le corde in nylon. Questa chitarra è adatta ai principianti.

Accessori

In generale, la chitarra è uno strumento che non ha bisogno di nient’altro. Basta prenderla e suonarla. Esistono però degli accessori che facilitano il trasporto e la conservazione dello strumento, rendono più confortevole la riproduzione, migliorano il suono e così via. Quindi, quando andate a acquistare una chitarra, pensate anche se avete bisogno di:

  • supporto per lo strumento. È possibile riporre la chitarra nella sua custodia. se lo strumento viene usato spesso, è preferibile un supporto perché è più comodo;
  • custodia. Bisogna scegliere  tra una custodia rigida e quella  morbida. Una custodia rigida  offre una migliore protezione allo strumento, ma quella  morbida è più leggera, compatta e facile da usare. Inoltre, può essere  dotata di una tasca per le corde di ricambio, i plettri e così via;
  • tracolla. Se si preferisce suonare da seduti, questo accessorio non è necessario. Se invece volete suonare in piedi, non potrete farne a meno.  .I rivenditori moderni offrono una vasta gamma di tracolle  in diversi materiali e colori. Possono anche essere dotate di piccole tasche per contenere i plettri;
  • accordatore. Permette di accordare la chitarra in modo rapido e preciso. Oggi, tuttavia, esistono molte applicazioni per smartphone per accordare lo strumento e di solito non è necessario acquistare un accordatore. Se un musicista ha un udito perfetto, può accordare la chitarra senza accordatore. L’udito si sviluppa con l’esperienza, quindi i musicisti esperti raramente usano questo accessorio ;
  • Un umidificatore per chitarra. Assicura il mantenimento dell’umidità corretta per lo strumento, riducendo al minimo il rischio di deformazioni. L’umidità appropriata per una chitarra è del 45-50%. Senza un umidificatore la chitarra diventa troppo secca, quindi può deformarsi e perdere il suo suono.

Materiale 

Il materiale più diffuso per le tavole superiori delle chitarre è l’abete rosso. Questo tipo di legno combina durezza e malleabilità, producendo  un suono brillante e ricco.

Altri tipi di legno come il noce, il meranti e il mogano sono spesso utilizzati per la fabbricazione del fondo e delle fasce della chitarra.

Il palissandro è la scelta migliore per la tastiera e il ponte. Nei modelli economici questi elementi sono spesso realizzati in ebano e vengono laccati, ma questa non è l’opzione migliore poiché gli spazi tra le corde si consumano rapidamente e l’aspetto dello strumento si deteriora.

Finitura

La qualità della finitura è essenziale per la longevità e l’attrattiva della chitarra. Al momento della scelta, assicuratevi che il corpo dello strumento sia adeguatamente rifinito. Non solo la cassa armonica dovrebbe essere verniciata, ma dovrebbe anche essere protetta da danni meccanici e graffi. Prestate attenzione al ponticello e al capotasto  che devono essere accuratamente molati: se ci sono spigoli, c’è il rischio di tagliarsi mentre si suona.

Infine, prestate attenzione alle nervature all’interno del corpo della chitarra che devono essere ben fissate – e non solo incollate alle parti  inferiore e superiore della chitarra, ma completate da strisce di legno che rinforzano il fondo e i lati dello strumento.

Quale scegliere: una chitarra acustica classica o una chitarra acustica elettrica?

Alcune chitarre acustiche sono dotate di pickup, collegati a un amplificatore, che consentono di ottenere un suono più forte e pieno. Queste chitarre sono una scelta eccellente per i musicisti che si esibiscono occasionalmente in pubblico. I principianti non optano spesso per questo tipo di chitarra perché è semplicemente più costosa delle chitarre acustiche tradizionali. Acquistando una chitarra con pickup, non solo potrete collegarla all’amplificatore ma avrete la possibilità  di registrare la parte di chitarra senza microfono.

Buon acquisto!

One Reply to “Chitarre acustiche: come scegliere, i 7 migliori modelli del 2023”

  • Alessio says:

    L’articolo è sicuramente un’eccellente introduzione al mondo delle chitarre acustiche e piacerà sia ai principianti che ai musicisti più esperti. L’autore dell’articolo spiega con competenza ed esaustività le differenze tra i tipi di chitarra acustica, come la classica, la folk e la jumbo, oltre a descrivere nel dettaglio i diversi materiali utilizzati per la realizzazione del corpo e della tastiera della chitarra.

    L’autore sottolinea come i diversi materiali e le forme della chitarra influenzino il suono complessivo dello strumento, un aspetto molto importante nella scelta della chitarra. Mi è piaciuta in particolare la sezione sui diversi modi di produrre il suono, in cui l’autore illustra le tecniche di fingerpicking e di picking.

    Tuttavia, credo che l’articolo avrebbe potuto essere ancora più completo se l’autore avesse incluso informazioni sui diversi tipi di corde per chitarra acustica e sul loro effetto sul suono dello strumento, nonché sui diversi tipi di ponte e sul loro effetto sul suono. Questo avrebbe potuto aiutare i principianti a orientarsi meglio nella scelta del loro primo strumento.

    L’autore va comunque lodato per l’eccellente e dettagliata descrizione delle chitarre acustiche, delle loro caratteristiche e delle sfumature per suonarle. Questo articolo è un’ottima guida per chiunque voglia saperne di più sul mondo delle chitarre acustiche.

Добавить комментарий

Ваш адрес email не будет опубликован. Обязательные поля помечены *

Вы не можете скопировать содержимое этой страницы